Test materiale burton 06/07: Custom 162+co2 – Seven 155+p1.

Altezza-peso rider: 1,82 x 80kg sicuri (ma potrei essere anche qualcosa di più)

Scarponi: Nitro Avenger 2005 n°43



Stance-angolatura: regular, di solito 56 cm +18 -12, al test quello che volevano i tipi allo stand

Luogo:ghiacciaio del moltaler, austria

Stato delle piste:neve dura con lastre di ghiaccio in alto, un po più molle in basso



Custom:allo stand burton, dove avrei voluto provare la t6 e la Custom X che non cerano, mi hanno dato questa custom 162 dopo che avevo chiesto la 158, ma non hanno voluto darmi questultima (i tipi dello stand erano piuttosto fuori già di primo mattino), cosi sono partito con sta 162 messa maluccio a prima vista e con le lamine non tirate ho avuto il mio da fare sul ghiaccio vivo del molltall, quindi salto la parte di conduzione.

Il flex mi è sembrato medio uniforme su tutta la tavola, sia torsionalmente che longitudinalmente, mi ha ricordato un po il flex della Malolo dellanno scorso, sul duro non si piega/ammortizza bene, sulla neve più morbida sembra più a suo agio, ho provato a fletterla in tailpress ed ho notato che non ha ritorno, non ha pop, insomma non riuscivo ad ollare, sarà stato che la tavola era un po lunga, ma non mi è piaciuta per niente a parte la soletta che è lunica cosa che mi ha impressionato positivamente di questa tavola, veramente veloce, lo potevo notare sopratutto salendo in seggiovia: partivo dal cancelleto e sul tappeto mobile invece di fermarmi li rischiavo ogni volta di andare contro la seggiovia davanti.

I co2 invece mi sono piaciuti (a parte il colore lime): le strap sono molto comode e facili da regolare, con la nuova capstrap che prende tutta la punta del piede, anche la parte sotto; lhighback è rigido al punto giusto (però lunico personaggio sano di mente allo stand mi ha detto che quello di serie è ancora più rigido e reattivo) e risponde bene. In più ha questa forma nuova anatomica che mi è sembrata migliore di quelli tradizionali.

La Seven mi è propio piaciuta, nonostante la misura corta per me (prima di questa nn ero mai sceso sotto il 158) ed il fatto che quegli storditi dello stand mi avevano messo gli attacchi con la punta più corta della coda, ma me ne sono subito accorto e me li son fatti spostare, mi è sembrata tenere meglio in pista della custom, ma forse perchè era messa meglio di questultima.

Torsionalmente morbida, facile da girare, longitudinalmente è più sostenuta, il pop è buono, ed anche la soletta sembra scorrere bene, flat tricks vengono bene e facili, ed anche nelle rotazioni (parliamo di 180 eh) è molto facile da girare. Dopo aver provato questa tavola, ed essermi veramente divertito, ho deciso che mi comprerò una tavola corta da jibbing, ma non credo che prenderò questa anche se mi piace veramente tanto.

I p1 secondo me stanno meglio sulla custom, sono attacchi dal flex medio, molto comodi, forse anche più dei co2, ma un po pesanti, nn mi hanno soddisfatto appieno.

Pin It

Commenti e reazioni su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per contrastare la mole di spamboot che tentano di registrarsi, ti chiediamo di ricomporre l'immagine che vedi qui sotto come se fosse un puzzle. Grazie per la comprensione, freestyler.itWordPress CAPTCHA


Loading Facebook Comments ...

No Trackbacks.