Piccolo test:Salomon burner 167 07-Head Eric Themel 167 07

Ciao

Sperando di fare cosa gradita per qualche indeciso su queste tavole (lunghe e poco diffuse) scrivo qualche impressione venuta fuori oggi.

Ho potuto provarle in buone condizioni di neve in pista, meno in fuoripista dove ad un leggero strato di fresca (circa 5 cm) si contrapponeva un fondo già battuto e ghiacciato… La Salomon, la mia tavola, monta attacchi Flow con rialzi palmer, lHead invece è accoppiata direttamente con dei Ride spi 05. Angoli positivi per la Salomon(+25 +18 ) e duck per lHead(-12 +15). Setup quindi abbastanza differente…

LHead fa parte della serie “intelligence” quindi fibre che raccolgono energia e irrigidiscono la tavola in caso di sconnessioni etc. Non mi dilungo troppo, tutte le spiegazioni si possono trovare nel sito Head: comunque sia, al di la di cosa cè dentro o meno nella tavola, mi interessava capire il comportamento della tavola in pista.La tavola è data come freestyle allmountain, comunque è un top di gamma dellanno scorso dal prezzo di listino superiore ai 700 euro Shocked Presa settimana scorsa da un mio amico ad un prezzo molto buono… Tavola classica per salomon, alta gamma, prezzo sui 550 euro, mezzo indicato per il freeride (luso che ne faccio è principalmente in backcoutry).

In pista ho scambiato 3/4 volte le due tavole, e le differenze sono saltate fuori in modo molto chiaro. La Burner è un mezzo estremamente veloce, preciso e stabile, a patto di usarla per quello che è stata creata: andare forte. In caso di sconnessioni, cunette, pista molto rovinata, bisogna semplicemente avere il coraggio di spingere. Purtroppo se si “tira un po indietro” la tavola lavora meno e diventa impegnativa da gestire. E comunque una tavola che di base gira larga e quindi quando si spinge va molto veloce tirando grandi curvoni, anche mano a terra. In neve fresca è fantastica, gradisce poco il fondo ghiacciato irregolare che tende a “destabilizzarla” sempre per il discorso di prima. In termini di stabilità è comunque un grande passo avanti rispetto alla Santacruz che avevo prima, troppo reattiva. Materiali molto buoni, soletta estremamente veloce anche se molto avida di sciolina, anche se qui è complice il mio peso di 93kg (sciolino sulle lamine ogni uscita). Nel complesso è una tavola orientata al freeride sia in pista che fuori. In pista da comunque il meglio di se.

LHead è stata una notevole sorpresa. In mano si nota da subito che è veramente morbida. La si piega con facilità, e mentalmente si corre subito a pensare che abbia poco da dire nel veloce. Messa ai piedi limpressione di morbidezza è confermata, la tavola è molto intuitiva, la si “sente” sotto ai piedi. Ancora una volta viene da pensare cosa potrà mai fare una volta lanciata. Invece una volta imboccata la discesa ci si accorge che si può giocare (non scontato per un 167), si può andare sporchi, si può carvare alla grande, e tutto questo con una estrema facilità. Tutto è a portata di gambe, la pista rovinata viene semplicemente digerita dalla tavola, quando si spinge curve condotte la tavola apre o chiude con molta facilità, e comunque offre un sostegno impensabile per come si presentava la tavola da ferma. Si può saltare, fare park (nei limiti della misura), uscire fuoripista in qualunque condizione, rientrare in pista a spingere forte, che questa tavola sembra non risentirne. Polivalente è un offesa…dato che non si accontenta di fare tutto benino ma fa tutto molto bene.

In condizioni di pista pulita come prestazioni sono di poco inferiori al mio Burner, sia come velocità di soletta che come stabilità alle altissime velocità (parlando di tavole soft). Quando la pista presentava irregolarità come cunette etc per me con la Burner era impensabile tenere il passo del mio amico sulla Head (come dicevo prima, ad avere il coraggio di spingere tanto, forse ci sarei riuscito Shocked ). In termini di robustezza la tavola è veramente a livelli molto alti, a fine giornata nonostanta il fuoripista con sotto qualche albero e qualche sassetto soletta e lamine non avevano il minimo segno. Shocked

Ora non so quanto faccia il sistema intelligence, comunque sia la tavola ha un comportamento talmente a punto in ogni condizione da farmi pensare che qualcosa faccia. Lunico appunto che posso fare è sul prezzo, 750 euro di listino sono alla portata di poche persone…non so che sviluppi di mercato possa avere Head su questa tavola. Peccato perchè la tavola è veramente notevole…

Spero di non avervi annoiato Marco

Ps: potete leggere eventuali sviluppi della discussione nel forum in “setup & materiali”.

Pin It

Commenti e reazioni su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per contrastare la mole di spamboot che tentano di registrarsi, ti chiediamo di ricomporre l'immagine che vedi qui sotto come se fosse un puzzle. Grazie per la comprensione, freestyler.itWordPress CAPTCHA


Loading Facebook Comments ...

No Trackbacks.