Adidas welcome: Eric Jackson

La migliore definizione per il terzo video della serie “Adidas welcome: _______” che vede protagonista Eric Jackson penso che l’abbia data nientepocodimenoche Danny Kass che ha così commentato su Twitter: “Sick video of a little bro turned big pro”. Breve, coinciso, ma assolutamente chiaro e preciso.

In effetti la vita professionale di Eric Jackson in effetti non è stata delle più semplici; cresciuto quasi all’ombra del fratello maggiore John (con cui ha iniziato a snowboardare vicino a Mammooth Mountain) non tanto per i suoi demeriti, ma quanto per il fatto che John stava scalando l’olimpo dello snowboard. In realtà gli unici a non fare il confronto tra i due fratelli Jackson erano proprio loro, ma alla fine Eric venne considerato da molti un rider di livello inferiore rispetto a John. Oltretutto gli sponsor gli chiedevano di proporsi maggiormente come park rider,nonostante la sua passione per powder e freeride (cosa abbastanza normale per uno nato e cresciuto in montagna, non trovate anche voi?) tanto che già dalle sue prime apparizioni nei video di Standard Films erano presenti spezzoni freeride molto interessanti.

Nonostante ciò, dopo un brutto infortunio ad una caviglia la sua situazione professionale divenne piuttosto instabile, con contratti semestrali rinnovati volta per volta; una sorta di precariato dello snowboard. Ma Eric sapeva di avere i numeri per poter puntare più in alto e forte della convinzione nei suoi mezzi e nel suo riding non ha mai mollato, impegnandosi sempre al massimo.

Ci ha creduto tanto, si è sbattuto senza sosta e una volta tanto ha funzionato.

Ha progressivamente guadagnato credito, fino a vincere nel 2013 il Riders Poll Award organizzato da Transwold Snowboarding, vincendo la concorrenza di un certo Travis Rice, che concorreva con un video chiamato “The Art of Flight”…per dirla nello slang della California del nord: mecojoni.

A sugellare una grande annata si è avventurato in un viaggio dall’Alaska al Cile con suo fratello John, denominato non per nulla “Brothers on the run”: 15000 miglia di snowboard, skate e surf viaggiando lungo un’intero continente. Se siete curiosi cliccate su http://www.youtube.com/show/brothersontherun e godetevi il viaggio 😉

Un edificante ritratto familiare di casa Jackson.

Insomma, Eric ha finalmente raggiunto i suoi obiettivi come snowboarder e la sua storia è tutt’altro che scontata, IMHO vale veramente la pena darci un’occhiata.

(sempre che sappiate un po’ l’inglese 😉 )

Pin It

Commenti e reazioni su

One thought on “Adidas welcome: Eric Jackson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per contrastare la mole di spamboot che tentano di registrarsi, ti chiediamo di ricomporre l'immagine che vedi qui sotto come se fosse un puzzle. Grazie per la comprensione, freestyler.itWordPress CAPTCHA


Loading Facebook Comments ...

No Trackbacks.