Red Bull Assalto a Nordest: 10.4.2005 – Missione compiuta – passo e chiudo (windsurf)

Quando ormai le speranze stavano svanendo e lAssalto stava per essere cancellato, una colossale bassa pressione si è finalmente fatta strada. Il 10 Aprile 2005 sarà ricordato come un giorno di Tempesta Perfetta su tutto il Mediterraneo. Mentre Finian Maynard in Francia stritolava il suo precedente Record del Mondo di velocità superando la barriera dei 48 Nodi, sedici Incursori incappucciati per il freddo si davano battaglia nelle acque di Sottomarina di Chioggia. Un giorno, da qualche parte, ci sarà una rivincita e già molti preparano la loro vendetta.

Skip intro! Niente tattica.

Al Red Bull Assalto a Nord Est vince chi spara la cartuccia più pesante (chi esegue il trick più radicale). Può bastare anche un solo salto nella prima batteria, purché sia il più estremo…
Ma può servire anche passare il turno e sopravvivere alla propria heat per avere unoccasione in più per dimostrare il proprio valore.

Sarà il rider, o meglio lincursore, più radicale a portarsi via tutto il bottino.
Per chi invece avrà dimostrato di saper volare più in alto ci sarà unaltra ricompensa ad attenderlo, il lasciapassare per la fuga: un biglietto aereo per rifugiarsi dallaltra parte del mondo!

Il report dellAssalto

Lattesa è stata lunga, le previsioni del tempo ci avevano già ingannati una volta ed il waiting period era stato esteso oltre la scadenza prevista. La delusione era così forte che quando, venerdi 8 Aprile, la previsione dava vento da Nord Est, stentavamo a crederci, e temevamo la cancellazione finale.

La pazienza degli Incursori alla fine è stata premiata: venerdì 8 Aprile la conferma dellevento e lappuntamento per il giorno successivo sabato 9. Un debole Scirocco ed un mare quasi calmo hanno accolto gli atleti, ma lo spirito dellAssalto era già nellaria.
Il formato della gara, studiato ad arte per mettere a confronto rider "navigati" con eroi locali in una sfida allultimo salto ha incuriosito tutti i partecipanti che hanno investito di domande il Race Director Sergio Cantagalli al momento del briefing. Ma alla fine è stato chiaro per tutti: nonostante il risultato finale del tabellone (single e double elimination), avrebbe vinto il salto più radicale dellevento, fosse questo nella prima heat o nella finale.

Per prepararsi alle condizioni estreme annunciate per il giorno successivo, il plotone dassalto si è trasferito a mettere qualcosa sotto i denti ed a bere una giusta dose di vodka e Red Bull alla ricerca dellenergia giusta.

La domenica mattina non siamo stati scossi da sveglie o telefonini, bensì dal suono del vento che spingeva forte contro tutto quello che trovava sulla sua traiettoria.
Con questa premessa, ci siamo trovati in spiaggia dove gli ultimi preparativi erano in corso ed alcuni rider provavano già lattrezzatura prendendo confidenza con una Bora che è partita da 25 nodi iniziali ed ha raggiunto punte di 35 nodi nel corso della giornata.
La voglia di saltare era tale che nessuno dei 16 rider sembrava accorgersi di freddo e pioggia… fino a quando non uscivano dallacqua e cercavano riparo dietro ai mezzi di Overland, accanto a due falò, ed incappucciati nei loro poncho di neoprene.

Nonostante le condizioni estreme, i rider hanno portato avanti la gara fino alle 16.00, quando i giudici, capitanati da Cesare Cantagalli, sono riemersi dal truck Overland con il loro verdetto finale.

Paolo Migliorini, realizzando un pushloop perfetto proprio nella fianle del double elimination, ha portato a termine la missione lottando contro Andrea Rosati, secondo con un back loop one hand ed Edoardo Vivian, terzo classificato con un table forward. Paolo si porta così via tutto il bottino di 1.500 Euro!
Chi invece ha "volato" più a lungo e più in alto è Raimondo Gasperini, vincitore del premio speciale"Hang Time" grazie ad un "Crazy Pete" che lo ha portato piuttosto lontano… il suo premio è un biglietto aereo per lAustralia.

Nonostante tutti i rider fossero distrutti, ladrenalina era tale che già si fantasticava su una prossima possibile rivincita… Ancora a Sottomarina o questa volta da unaltra parte? Il prossimo appuntamento potrebbe addirittura essere con il Red Bull Assalto a Nord Ovest per il prossimo anno.

tratto da http://www.redbullassaltoanordest.it dove potete trovare foto, classifiche ed altro
Nico
 

Pin It

Commenti e reazioni su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per contrastare la mole di spamboot che tentano di registrarsi, ti chiediamo di ricomporre l'immagine che vedi qui sotto come se fosse un puzzle. Grazie per la comprensione, freestyler.itWordPress CAPTCHA


Loading Facebook Comments ...

No Trackbacks.