Test: Nitro Team 06

Peso: 75Kg
Altezza: 175cm
Livello di riding: medio
Tavola: Nitro Team 157 06
Attacchi: Nitro Blackhawk 06
Scarponi: Nitro Team 03

Questa tavola mi ha sorpreso per la facilità con la quale si lascia manovrare: è un freestyle quasi puro che però si trova a suo agio un po in tutte le condizioni. Ma andiamo con ordine.

Già al tatto si capisce che non è una tavola troppo impegnativa: ha un flex medio, non troppo morbido, e una torsione abbastanza permissiva. Il pop si fa sentire, ma non si può definire violento, la tavola reagisce bene ma non in modo "cattivo".
Una volta messa ai piedi ho la conferma delle sensazioni avute al tatto. La nuova soletta FH è molto buona e discretamente veloce, decisamente più che adatta per questa tipologia di tavola. In pista si comporta benone per essere una tavola da freestyle: si conduce molto facilmente e la cosa che in assoluto mi ha sorpreso è stata la facilità con la quale può essere condotta in switch! Una volta tanto quanto è scritto sul catalogo corrisponde alle sensazioni che ho provato surfando 😀 Ovviamente se si pretende troppo e si spinge sulle gambe la tavola perde di stabilità, ma le velocità che si possono mantenere senza risentirne superano quelle raggiungibili con altre tavole di flex equivalente.
La tavola si flette abbastanza facilmente col mio peso, tanto che nei flat triks ho potuto concentrarmi maggiormente su equilibrio e tecnica piuttosto che sulla forza impressa. Ciononostante per giocarci bene bisogna saperci un attimo fare, non è sicuramente una tavola da jibbing puro.
Il pop lho trovato divertente. Non è super reattiva come tavola, ma lo è abbastanza per permetterti di fare i tuoi giochetti sui bordi pista e allo stesso tempo per perdonarti atterraggi non perfetti.
In fuori pista non è male: ha una buona galleggiabilità grazie anche al nose abbastanza pronunciato e anche quà è decisamente molto manovrabile anche nel bosco stretto. Credo però che con un po più di neve fresca mi avrebbe dato maggiori problemi in quanto spesso perdevo la planata viste le basse velocità tenute. Se avessi potuto scegliere la mia misura avrei preso sicuramente un 159: maggiore tenuta in pista e fuori e sono convinto che quei 2 cm non mi avrebbero tolto sto granchè in maneggevolezza.

Concludendo è una tavola divertentissima, molto facile da portare e che soddisfa un po in tutte le condizioni se non si portano allestremo. E una vera all-mountain freestyle. Io mi sentirei di consigliarla anche ad un quasi principiante che ha intenzione di acquistare la sua prima tavola seria. E sicuramente uno tra i best-buy di questanno, visto anche il prezzo

Pin It

Commenti e reazioni su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per contrastare la mole di spamboot che tentano di registrarsi, ti chiediamo di ricomporre l'immagine che vedi qui sotto come se fosse un puzzle. Grazie per la comprensione, freestyler.itWordPress CAPTCHA


Loading Facebook Comments ...

No Trackbacks.