3 Camp Freestyler.it – Seconda Parte-

Seconda parte….Allora se qualcuno sta leggendo qui vuol dire che la prima parte tanto schifo non faceva, allora dove eravamo rimasti.. a si’….

Dicevamo alla sera del giovedì iniziano ad arrivare tutti, o quasi quelli del week end pagamenti vari, consegna Brochure (c’erano SOLO brochure che giravano… e non vanno neanche bene per fare i filtrini.. ha ha ! i soliti snobborder drogati..) Noa come sempre e’ perfetta, a volte sembrava un colonnello delle SS ma ci sta’, tenere a bado 50 Snobborder (non tutti drogati ndr) e una mamma leggermente apprensiva (Skarlet, fermati qui, spegni il PC va.. J ) non e’ affatto semplice, soprattutto per quest’ultima. Fra gli ultimi arrivati del giovedì sera vedo avvicinarsi 2 loschi individui,uno non riesco a inquadrarlo, (non ci sono riuscito neanche dopo 3 giorni passati assieme comunque..cioe’ Mellon e’ una cosa a se’.. J )mentre l’altro mi basta uno sguardo per capire di chi sto parlando..Il Mitico CPT Abba (o meglio aba come a lui piace essere chiamato da Leon el venesian.. J ) !Il feeling e’ immediato ( oppure lui mi sopporta piu’ degli altri, dipende dai punti di vista..) e lui assieme a Mellon (il quale lanciera lo slogan del Camp “Vino Ronco con tappo V TOP.. cioe’ mica pizza e fichi..) saranno sempre presenti assieme a Gnolo Julia e Fedix alle serate a seguire. Alla sera gia’ una sciccheria, la prova in notturna delle tavole Hard con tanto di maestro..(cosi Nico,unico esemplare sopravvissuto di questa disciplina, sara’ contento..!) una figata davvero.. La Julia,M4rk0 ed altri 10 personaggi, dopo avere fatto una giornata di snow non cedono alla stanchezza e partono per la prova di questa disciplina “leggermente” diverso dallo Snowboard che si pratica in genere, in cui Nico e’ effettivamente uno che se la cava, che dopo porti questa tecnica anche nell’half pipe e’ un’altra cosa…Nico, davvero, parliamone… JIo,Noa Gnolo, e altri facciamo da spettatori, anche se ammetto che nonostante l’idea di cambiarmi ed andare a surfare in notturna non mi fosse nemmeno lontanamente passata per la testa,all’arrivo in pista me ne sono proprio pentito.. neve ottima, illuminazione tipo stadio di San Siro.. veramente bello e molto suggestivo.. Un 10 e lode va anche a Emirecords (piu’ conosciuto come Anzianotti) il quale ci regala delle chicche indescrivibili a “bordo” di uno sci.. si spaccato in 2 pero’.. due pezzetti legno al posto degli sci (qualcuno narra che si chiamano big foot o roba del genere..) e giu’ come un missile..Un grazie va anche al pirla con gli sci che facevo lo sborrrooone agli occhi delle fighette che aveva appresso ai danni miei di Ciolo (o panda..causa abbronzatura non completa..) e dia ltri li appostati, il pirla in questione doveva perforza inondarci di neve perche’ lui si doveva fermare a un millimetro e mezzo da noi.. Mittico !!!! ma baffanculo vah ! LNel mentre che siam li arriva anche il Fedix, il quale si unisce a noi, finita la serata Hard (….. emmm… no Hard nel senso di tavola J) ci si rintana nel Pub di fianco all’albergo a bere una birra in compagnia e poi tutti a nanna..Il veberdi mattina finalemte inizia il tour de force anche per me, indosso i miei splendidi Pants (grazie Nico !!) protezioni varie .. protezioni varie.. emm ndo’ stanno ?? merd… ho lasciato a casa paraschiena, paraculo e ciabatte.. (le ultime non le uso come protezioni sia chiaro..) vabbe’ almeno le ginocchiere ci sono..Colazione super abbondante (un 14.000.000 di calorie) smacchinate di snobborder e tavole di tutte le tribu’ e si parte , 10 minuti di macchina e si arriva alla sede della cabinovia , distribuzione skipass (onde radio.. figo!! Ogni volta che passavo per la macchinetta sembrava volessi stuprarla..) e su in cabinovia. Arriviamo di fronte alla sede della ONSIDE SCHOOL per l’organizzazione dei gruppi e gia’ qui la prima sorpresa, dopo un piccolo test di discesa i maestri, anzi il capo Maestro per eccelenza Sergio (no quello di Rio, un altro) se ne esce con una notizia che ha del sensazionale…La Julia e’ la piu’ brava, cito le sue parole “ Lei e’ la piu’ brava di tutti, e’ veramente molto molto brava” noi ci guadiamo un po’ perplessi (non perche’ Francesca non sia brava, anzi, ci mancherebbe non si sbagliava il Sergio ! ) e nel mentre ci accorgiamo che sempre la Julia stava sciogliendo la neve da quanto rossa era diventata dopo questa sviolinata., comunque, si delineano i vari gruppi con i vari maestri e si parte. Il mio gruppo ,manco a dirlo e’ con i miei compagni di merende Abb.Mellon Nico,Julia e Gnolo pero’ purtroppo abbiamo il corso a mezzogiorno, quindi nella mattinata iniziamo a girare per il vastissimo comprensorio di Folgarida-Marilleva.La sensazione di surfare con amici veri e’ meravigliosa, ognuno fa un po’ quel che sa fare in quanto a tricks e cose varie, e la mattinata scorre via’. A mezzogiorno ci becchiamo con il maestro Ivan e ci spariamo le prime 3 ore di corso, e tutto fila liscio per tutta la giornata, ed arriviamo alla sera.Ritorno in Hotel, piu’ distrutti di un’auto allo sfasciacarrozze.. e io e lo Gnomone decidiamo di spararci il centro benessere.Ragazzi una cosa fenomenale, troppo ganzo davvero, sauna, bagno turco, doccie tropicale, Jamaicana con tanto di canna,, (ha ha ! tutti avrete pensato ndo caxxo stavano le canne !!! ha ha !!! snobborder drogati !! con la turbo diesel ovviamente.. Severgnini docet..! )idromassaggio..Una cosa veramente fantastica e soprattutto rilassante..Troppo figo davvero.. dopo un paio d’ore di cottura torniamo in camera (la Julia era gia’ al mondo dei sogni, e vorrei anche vedere, te stancherai pure te eh !?!) e pian piano ci prepariamo per la cena, ottima anche questa direi epoi si va a madonna con gli altri per berci una birretta, anche se poi la serata prende il giro delle pallottole (Rhum & Pera per i profani…. Ignoranti !!!!) e qui conosciamo una simpaticissima e graziosa ragazza avente il ruolo di cameriera all’interno del locale (non ricordo il nome ma e’ un bene..)..CIoe’ una che ti dice appena entrati “se vedete posto bene se no ciao…”  gli altri lavevano gia’ mandata a fan… ma io no, persona squisita e piena di pazienza come sono le ho gentilmente chiesto se moooolto cortesemente ci trovava un posto..Morale le ho rotto le balle finche abbiamo trovato posto (quei poveracci che erano seduti prima di noi devono aver provata molta compassione, non so se per me o per la P….azza  della cameriera..Comunque ci siediamo, siamo un bel gruppetto, una decina, c’e pure uno sciatore.. ah no, e’ sempre quello.. e li il secondo atto della tragedia si compie, la zocc….a ci dice che li dentro fanno solo 5 cose da bere, ci dice le prime 2 e poi esclama “ e poi non lo so cosa cazzo fanno qui dentro..” beh che dire , una pazza !! (fra l’altro ci aveva detto che a lei non glie ne fregava na mazza se ce ne andavamo perche’ per lei era l’ultimo giorno di lavoro.. che culo..!)Alla fine superiamo anche questa e nel ritorno Gnolo ha chiamato il fetente di Bart che tanto per cambiare ci tira il pacco per la sua presenza dei giorni dopo per andare non ricordo dove a fare Freeride.. ma baffanculo vah ! dopo una marea di insulti (sempre con cel. Di Gnolo) e certi di aver dato del nostro meglio, altra birretta al Pub vicino all’albergo e poi a nanna.

Pin It

Commenti e reazioni su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per contrastare la mole di spamboot che tentano di registrarsi, ti chiediamo di ricomporre l'immagine che vedi qui sotto come se fosse un puzzle. Grazie per la comprensione, freestyler.itWordPress CAPTCHA


Loading Facebook Comments ...

No Trackbacks.